stefanoallievifoto logo stefano allievi










Apertamente Blog Appunti dalla crisi italiana


twitter allievi facebook allievilinkedin allievifeed allievi

Politica locale: perché, alle primarie, voterò Michele Schiavo

Domenica 23 febbraio si vota alle primarie per il candidato sindaco di Cadoneghe.

Ci abito da oltre un decennio. Il più intenso, il più ricco di esperienze. Qui si è formata la mia famiglia, qui sono cresciuti i miei figli.

Qui mi sono impegnato anche nella politica attiva. Qui, quando è nato il Partito Democratico, mi sono iscritto per la prima volta.

Ora, per la prima volta, potremo scegliere il nostro candidato sindaco con le primarie. E trovo giusto dichiararsi.

Io voterò per Michele Schiavo. L’ho conosciuto prima ancora che facesse politica, nell’ambito del volontariato sociale. E poi, anche attraverso mia moglie Augusta, impegnata in consiglio comunale, come amministratore. Lo conosco come persona onesta, corretta, propositiva: che non mette al centro se stesso, ma il lavoro che è impegnato a fare. Già questo mi basta: perché non è frequente, tra chi fa politica.

Michele fa già parte della giunta, dove è impegnato da una legislatura come assessore: ha imparato a conoscere la macchina, e a darsi fare con serietà. E ha collaborato con impegno all’amministrazione dell’attuale sindaco Mirco Gastaldon, che molto ha lavorato perché Cadoneghe potesse mantenere dei livelli accettabili di vivibilità e di correttezza amministrativa anche in questi anni di drastica riduzione delle risorse disponibili: loro, del resto, come amministrazione, hanno fatto il possibile, e anche di più, per ridursi le loro, di risorse, e pesare sempre meno sul bilancio del Comune, dando l’esempio.

Poi, certo, si sarebbe potuto fare di più: si può sempre. Ho anch’io delle critiche, dei suggerimenti, e dei desideri che avrei voluto vedere realizzare. Michele Schiavo, e le persone che lo appoggiano, mi garantiscono l’impegno a cercare di migliorare la situazione. In continuità con una tradizione di buona amministrazione: ma con la consapevolezza che bisogna innovare, migliorare, fare – appunto – di più.

Lavorando duro, ma senza la pretesa – diffusa – di avere in tasca tutte le risposte, tutte le ragioni e tutte le soluzioni. Con il capitale di buone persone, di buone energie e di buoni contenuti che portano in dote, ma senza la pretesa – diffusa – di averne il monopolio. Senza attaccare gli altri, ma difendendo i buoni risultati acquisiti. Con uno stile politico sobrio, propositivo, costruttivo, attento ai contenuti più che alla forma, che è un segno di maturità, umana e politica. Mi basta.

Non diamo per scontato che altri faranno la scelta giusta per noi. Impegnamoci in prima persona. Andiamo a votare.

Si voterà dalle ore 8 alle ore 20. I seggi saranno tre:
seggio A – MEJANIGA presso la SALA CONSILIARE (SEZIONI ELETTORALI n. 3/4/5/6/7)
seggio B – CADONEGHE presso la SALA DELLE ASSOCIAZIONI sopra Spogliatoi campo sportivo di via Rigotti
(SEZIONI ELETTORALI n. 1/2/14/15)
seggio C – BRAGNI presso la SCUOLA FALCONE E BORSELLINO (SEZIONI ELETTORALI n. 8/9/10/11/12/13

Possono votare tutti i residenti di Cadoneghe. Tutti i cittadini comunitari ed extracomunitari (con regolare permesso di soggiorno). Tutti i ragazzi dai 16 anni in su. Il contributo per l’autofinanziamento (che serve per pagare l’affitto delle sale e la Campagna Elettorale) sarà di 1 euro. Per gli studenti (con badge, libretto universitario o libretto scolastico di media superiore) o i disoccupati con autocertificazione, non sarà richiesto nessun contributo. Chi vorrà votare dovrà presentarsi con documento d’identità e per chi la possiede la Tessera Elettorale.

Leave a Comment