stefanoallievifoto logo stefano allievi










Apertamente Blog Appunti dalla crisi italiana


twitter allievi facebook allievilinkedin allievifeed allievi

L’allegra farsa del Senato

E così, la farsa dell’eleggibilità del Senato si avvia a soluzione.

Trovata la mediazione su una cosa irrilevante.

Mesi perduti inutilmente a dividersi su cose insignificanti, mentre il paese avrebbe accettato qualunque soluzione purché si archiviasse la faccenda e si passasse ad altro.

Ma adesso, tutti felici e sorridenti, pronti per la foto ricordo.

La maggioranza è contenta: il PD voterà quasi compatto, scongiurato qualunque problema. Inutile dire che ha stravinto.

La minoranza è contenta: farà finta di aver ottenuto grandi cose, dirà che ha salvato fondamentali princìpi. Gli altri glielo lasceranno dire, come si fa con i bimbi.

Sì, certo, adesso c’è Grasso: altro appassionante tormentone.

Ma D’Attorre: cosa farà D’Attorre? E Gotor?

Il paese si interroga, angosciato…

2 risposte a L’allegra farsa del Senato

  • stefano scrive:

    Prendo seriamente la sua osservazione.
    E rispondo con altre due.
    La prima è di metodo: l’unica riforma possibile è quella che ha i voti, non la migliore.
    Tutti potremmo proporre migliorie (anch’io ne vorrei): ma avrebbero i voti?
    Temo di no: di solito, se una miglioria piace a uno, non piace all’altro. E’ stato così fino ad ora. Possiamo continuare così? A non riformare nulla perché c’è sempre qualcuno che ha un (spesso microscopico, ma sufficiente) potere di ricatto? Io credo di no.
    La seconda è di contenuto: non credo, no, non credo proprio, che l’unica forma democratica sia quella diretta. Fosse così, sono non democratici, in un modo o nell’altro, in un ambito o nell’altro, su una camera o sull’altra, la maggior parte dei sistemi elettivi-rappresentativi del mondo.

  • cosimo scrive:

    ….qualsiasi cosa, no…è proprio quello che stanno facendo adesso…una cosa qualsiasi…il suffragio universale rifiuterebbe qualsiasi cosa…si può scegliere il metodo (maggioritario, proporzionale….), ma on si dovrebbe mai, in democrazia, espropriare il titolare del diritto….sul resto, non mi pare che il governo sia stato fermo, anzi…..forse, si corre troppo veloce, come le macchine tedesche!

Leave a Comment