stefanoallievifoto logo stefano allievi










Apertamente Blog Appunti dalla crisi italiana


twitter allievi facebook allievilinkedin allievifeed allievi

Carismometro

Non mi occupo di contenuti, e di preferenze: ma, qui, solo di stile politico.

Berlusconi (piaccia o non piaccia) è stato un grande leader carismatico: oggi un po’ fané, certo, ma è in ballo dal ’94.

Grillo (piaccia o non piaccia) è stato un grande leader carismatico: e anche se non gioca più direttamente la partita della politica, gliene resta appiccicato ancora un po’.

Renzi (piaccia o non piaccia) è stato un grande leader carismatico: anche lui in declino, e protagonista di una parabola più breve, ma ancora in forma.

Bossi (piaccia o non piaccia) è stato il tipico grande leader carismatico (il più tipico, perché non aveva altri supporti): venuto dal nulla, e nel nulla ritornato, anche a seguito della malattia.

Su Salvini faccio fatica a pronunciarmi: non mi sembra lo sia (non come Bossi), e stento a credere che le persone che hanno seguito Bossi come leader carismatico seguano oggi Salvini (su una linea politica praticamente opposta) per le stesse ragioni. Ma forse mi sbaglio, ed è un leader carismatico anche lui.

Ma gli altri… Grasso mi pare abbia il carisma …di un giudice, diciamolo pure. Di Maio quello di un impiegato (a differenza di Di Battista, che ha le potenzialità del leader carismatico). Meloni quello di una creazione del photoshop (cioè freddino). Gli altri non mi dicono nulla.

Poi, certo, la politica forse è contenuti (dicono): e quindi chissenefrega del carisma.

Ma, così, mi pare descrittivo del clima: un indice capace di misurare le ragioni per cui l’entusiasmo in politica sia ai minimi termini, come non mancherà di ricordarci il risultato della partecipazione elettorale, il 4 di marzo.

Leave a Comment